newsletter n° 21

Questa Newsletter è diversa dalle precedenti: non ha una “cover story”, un tema portante che ne giustifichi la redazione, non riporta relazioni, statistiche, fatti ed opinioni.
Questa Newsletter nasce esclusivamente dalla volontà della GRC di fare gli auguri a tutti!
Abbiamo voluto però “immergere” il nostro Buon Natale negli avvenimenti che l’umanità ci offre e che purtroppo, in questi ultimi periodi, non sono indirizzati alla creazione di un clima sereno e pieno di speranza. Gli ambiti in cui abbiamo provato a “calare” i nostri auguri sono da noi vissuti come paradigmatici della attuale situazione del nostro mondo.
È intenzione della GRC dedicare i prossimi numeri della Newsletter a questi argomenti. Pensiamo che parlare di ISIS (e di altre forme di terrorismo), di Ebola (e di epidemie non solo sanitarie), di Lavoro (e della mancanza di speranza dei nostri giovani) possa essere utile e necessario per capire un po’ più nel profondo questi fenomeni.
Ci ha fatto molto piacere ricevere la lettera che Marcella e Sergio Gentile (Responsabili Regionali) ci hanno inviato e abbiamo pensato di mettere a disposizione di tutti gli interessanti spunti che vengono offerti alla nostra riflessione.
Infine è nostra intenzione fornire degli “aggiornamenti” (laddove ce ne fossero) sugli argomenti che vengono trattati nelle Newsletter. Il Sinodo straordinario sulla Famiglia ha “sospeso” i lavori a fine Ottobre per riprenderli nel mese di Ottobre del 2015. È stata resa pubblica la relazione conclusiva di questa sessione e, nelle scorse settimane, è stata divulgata una nuova serie di domande che le Diocesi del mondo dovranno esaminare e  che hanno l’obbiettivo di raccogliere istanze  ed aspettative da parte del “Popolo di Dio” in preparazione al Sinodo del prossimo anno (forniamo il link da utilizzare per prendere visione di questi documenti). Pubblichiamo, su questo argomento, la riflessione che Paolo Tassinari ha fatto su questa prima parte dei lavori sinodali.
Ci farebbe grande piacere conoscere le vostre opinioni su quando stiamo facendo ed instaurare un fattivo rapporto di collaborazione.




Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.