newsletter N.° 38 - 1959 - 2019: con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro

60 anni di END in Italia: con un piede nel passato e lo sguardo dritto e aperto nel futuro

Nell’anno appena trascorso sono scomparsi alcuni padri e madri fondatori delle END in Piemonte. I coniugi Fiorenzo ed Anna Maria Savio, don Guido Arosio e don Carlo Carlevaris sono tra coloro che ci hanno lasciato. Il Movimento deve a loro ed ai pionieri del metodo di spiritualità coniugale moltissimo. Le loro strade hanno incrociato centinaia di coppie a Torino, in tutta Italia e oltre; il loro impegno si è espanso ed è stato lievito in tutti gli ambienti ed i luoghi di vita: famiglia, chiesa, società, mondo del lavoro e della politica. Una visione di società nella quale il rapporto dinamico tra testimonianze del Vangelo e sfide della modernità si sono intrecciate con uno sguardo profetico e di speranza, nel segno del rinnovamento della primavera del Concilio Vaticano II e con la mente sempre rivolta in alto ed i piedi ben piantati nella realtà, sui territori, nelle città, nelle contrade del nostro tempo.

Hanno scritto i Malpangotti, responsabili regionali END NOA: “Fiorenzo ed Anna Maria, con poche altre coppie, sono le nostre radici, forti e coraggiose, che fin da subito hanno creduto nel metodo END che ha prodotto la pianta bella e rigogliosa che oggi sono le END in Italia e per primi, con fede, entusiasmo e gioia lo hanno vissuto, proposto e diffuso. Lo Spirito soffia e trova molti modi per indirizzare il nostro viaggio. Ci sono però anime sensibili capaci di cogliere prima di altri questo vento leggero, anime capaci di farsi trasportare ma anche di lasciare una traccia da seguire. Fiorenzo ed Anna Maria erano tra queste.”




Questo sito utilizza cookies per offrirti un'esperienza di navigazione migliore. Continuando la navigazione nel sito autorizzi l’uso dei cookies. Maggiori informazioni.