XVII SETTIMANA NAZIONALE DI STUDI SULLA SPIRITUALITA' CONIUGALE E FAMILIARE

Nocera Umbra, 30 aprile-3 maggio 2015 
 - “Maschio e femmina li creò” (Gen 1,27): Le radici sponsali della persona umana 

Si è svolta a Nocera Umbra la 17a settimana sulla spiritualità coniugale e familiare, organizzata dall'Ufficio Nazionale per la pastorale della famiglia della CEI, dedicata agli operatori laici, presbiteri o religiosi che collaborano agli uffici famiglia. 
Erano presenti in grande maggioranza coppie, alcune con i figli che hanno seguito un percorso di gioco e formazione secondo l'età. Il tema proseguiva, dallo scorso anno ad esaminare il valore della differenza e della specificità dell'incontro tra i due sessi nella complementarietà dei rispettivi carismi e strutture mentali e spirituali.
Ci sono stati relatori di grande rilievo, come l'anno scorso, nell'esposizione della Rivelazione: 
il biblista belga padre Jean Louis Ska ha spiegato le dinamiche del peccato, dell'espiazione e del perdono nella Genesi, con il racconto della vicenda dei figli di Giacobbe. Anche la dottoressa Susy Zanardo e il prof. Philippe Bordeyn hanno svolto il tema della ricchezza della differenza sessuale. Il legame tra queste relazioni era mostrare la debolezza della teoria Gender, che svaluta soprattutto, attraverso l'annullamento presunto delle differenze e la pretesa di attribuire al singolo la scelta della personalità sessuale, la dignità dell'uomo e della donna come persone, e il valore della corporeità e delle relazioni che la riguardano nell'essere umano. 
Anche se il tempo è stato molto limitato, il laboratorio a temi in diversi gruppi ha portato il convegno sul piano della concretezza e dell'orizzonte quotidiano, preparando anche ai temi del convegno di Firenze della Chiesa italiana. 
                                 
                   Renata e Andrea Montanari presenti in rappresentanza del Movimento END




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento