TEMA DI STUDIO INTERNAZIONALE 2017 - 2018

LA MISSIONE DELL'AMORE

PRESENTAZIONE

Questo tema di studio proposto dall’Equipe Responsabile Internazionale come 
preparazione per il XII Incontro Internazionale di Fatima 2018 è allo stesso tempo un 
punto di arrivo e un punto di partenza. È importante comprendere questo perché il 
cammino che ha sempre percorso il Movimento dalla sua fondazione (quest’anno 
ricorre il 70° anniversario della Carta!) non è un intreccio di fili scollegati ma al 
contrario un continuo tentativo sempre orientato verso un incontro ogni volta più 
profondo con Cristo e, conseguentemente, con "l’uomo". 
È il punto di partenza di un cammino molto intenso che è cominciato dopo l’Incontro 
Internazionale di Brasilia 2012 e che ha trovato il suo punto culminante nel discorso di 
Papa Francesco alle Équipes a Roma, nel settembre 2015, momento di grazia segnato 
dal Sinodo e dall’Amoris Laetitia. 
Siamo convinti che in questi ultimi tempi il Movimento si è sentito fortemente 
chiamato dal mondo e dalla Chiesa e si è mostrato deciso nell’ "attraversare e vivere il 
Vangelo". L’esperienza che abbiamo vissuto con l’internazionalità è che le Équipe 
Nôtre-Dame sono e continueranno ad essere un luogo di dialogo e tolleranza, dove 
sono presenti senza ingenuità né intemperanze, i problemi della vita. Abbiamo 
compreso che non viviamo nelle END per difenderci dal mondo quanto piuttosto per 
andare nel mondo con Cristo e annunciare il Vangelo. 
"La Missione dell’Amore", questo è il titolo del tema elaborato dalla Super Regione 
Spagna. Con esso termina una profonda tappa di riflessione e se ne apre una nella quale 
si moltiplicano le esperienze di accoglienza ed accompagnamento, che avrà il suo 
culmine nell’Incontro di Fatima 2018, ispirato alla Parabola del Figliol Prodigo. Le 
END resteranno ferme nell’unità e fedeltà al proprio carisma ma nello stesso tempo 
aperte al mondo e ai segni dei tempi con un nuovo ardore, una nuova forza e un 
rinnovato spirito. "Se le Équipe Nôtre-Dame non sono un focolaio di uomini e donne 
pronti ad assumere con coraggio le proprie responsabilità nella chiesa e nella società, 
perdono la loro ragione di esistere" (Henri Caffarel). 
Non è solo l’istituzione del matrimonio e della famiglia secondo il progetto di Dio che 
oggi viene spesso trascurata, è la stessa idea dell’amore (come viene stupendamente 
descritta nel capitolo 4 dell’Amoris Laetitia) che vediamo seriamente minacciata dalle 
molteplici espressioni del culto di sé che si manifestano in tutto il mondo. Così, 
"l’amore è la nostra missione". 
Siamo pronti per questo. Per raccogliere il testimone dei valori in cui crediamo, grazie 
ad un coinvolgimento attivo e misericordioso. Uniti in Cristo, fondati sulla sua Parola 
e sulla preghiera, annunciamo la fedeltà del nostro amore che, in ultima analisi, è la 
nostra vocazione. Sappiamo che accettarla implica aderire ad un impegno, testimoniare 
i nostri progetti di vita, far conoscere le nostre speranze per questa società in cui 
viviamo, che alla fine è la nostra e avrà il suo posto nella storia della Salvezza. 
Concludendo, tutto parte dall’amore e tende verso l’amore; questo è il contenuto 
fondamentale del Tema che avete ricevuto. E per noi sia: più accoglienza, più impegno 
missionario, più amore: deve essere una priorità per le Equipes Notre Dame. 

                                                                                      Tó e José MOURA SOARES 
                                                                                Équipe Responsabile Internazionale 




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento