TEMA DI STUDIO INTERNAZIONALE 2015 - 2016

VIVERE LA NOSTRA MISSIONE CON GIOIA

PRESENTAZIONE

Care coppie e Consiglieri Spirituali delle Equipe Notre-Dame: 
Dopo aver portato a termine la prima tappa del percorso che abbiamo tracciato da 
Brasilia a Roma, in cui si celebrerà il III Incontro Internazionale dei Responsabili 
Regionali, è con grande gioia e speranza che l’Equipe Responsabile Internazionale 
vi presenta il tema di studio per il 2015/2016 intitolato "Vivere la nostra missione 
con gioia". 
Questo tema di studio è stato preparato da una equipe della Super Regione Ispano  
America nell’assoluto rispetto degli attuali Orientamenti della Vita del Movimento, 
in risposta all’invito che il nostro Papa Francesco rivolge a tutta la Chiesa. 
I lavori di Roma si svolgeranno a partire dalla risposta di Isaia al Signore: "Eccomi, 
Signore, manda me" nella convinzione che Egli ci prepara sempre bene, perché 
possiamo dare una risposta che trovi le sue radici nella fedeltà e nella preghiera. 
Sappiamo bene che è sempre Dio che prende l’iniziativa di parlare agli uomini… 
È stato così con Abramo, Mosé, Samuele e molti altri. Rispondere come faceva 
sempre Samuele: "Parla, il tuo servo ti ascolta", non è facile. Cogliere la chiamata 
di Dio significa rinnovare la nostra vita seguendo il Vangelo, non come modello 
di perfezione, ma con il sentimento di una profonda adesione per camminare nella 
direzione della salvezza che trasforma la vita. Conoscere il Vangelo non basta. È 
necessario che sia il Vangelo a conoscere noi, che si appropri della nostra vita e ci 
faccia fare cio che è necessario per uscire dalle pagine della Bibbia e andare nel 
mondo, dove, tra le preoccupazioni quotidiane, vogliamo e possiamo incontrare la 
Salvezza. Allora cominceremo col prendere in considerazione cio che, nella vita, è 
importante, perché è cio che influenza le nostre decisioni. 
Sant’Agostino diceva: "Oggi nella mia vita, sono le decisioni che prendo che mi 
fanno vibrare e mi strutturano come persona". 
Se ciò che ci struttura come persone sono le nostre decisioni, allora è importante 
capire che siamo chiamati, non solo dal Movimento, ma anche dalla Chiesa, a 
trasformarci in testimoni e discepoli di Gesù che nella Sua Misericordia ci offre 
incessantemente il suo perdono. 
Che la gioia della Buona Novella, che abbiamo avuto l’opportunità di conoscere e 
proclamare, ci faccia partecipare alla speranza e alla certezza della Salvezza, 
trasformandoci in testimoni viventi di cio che annunciamo, perché: "L’uomo contemporaneo 
ascolta più volentieri i testimoni che i maestri,  dicevamo lo scorso anno a 
un gruppo di laici, o se ascolta i maestri lo fa perché sono dei testimoni" (Evangelii 
Nuntiandi, 41). Che il Signore si manifesti in noi come un "filo di silenzio sonoro" 
come fece con Mosé e che Nostra Signora, modello del discepolo e del testimone, 
ci sollevi con gioia con le sue mani, intercedendo per noi presso il Suo Figlio e ci 
insegni a essere docili alla Sua Parola. 

                                    Per l’Equipe Responsabile Internazionale, 
                                                      To e José Moura Soares 




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento