Saluto di P.Lombardi

IL SALUTO DI P. FEDERICO LOMBARDI
Carissimi e carissime,
terminando il servizio presso la Sala Stampa della Santa Sede, ringrazio di cuore chi ha voluto manifestarmi gentilmente sentimenti di apprezzamento e di affetto. Ne sono molto grato.Allo stesso tempo desidero salutare tutte le colleghe e i colleghi, le collaboratrici e i collaboratori con cui ci siamo accompagnati in questi dieci anni di strada. Abbiamo seguito insieme il ministero di due grandi Papi, abbiamo vissuto momenti molto significativi della storia della Chiesa – e diciamo pure della famiglia umana – cercando di leggerne e farne comprendere il significato. Ringrazio i Papi che mi hanno chiamato a servirli da vicino – Benedetto e Francesco -, ma anche tutti coloro che mi hanno aiutato e incoraggiato nel lavoro quotidiano, nei giorni di fatica e in quelli di gioia, e fra questi sono convinto di poter annoverare praticamente tutti voi. Per mia fortuna, non ho mai avuto l’impressione di non essere accolto o rispettato da alcuno.E’ stata una bella chiamata, impegnativa. Ora cerco di ascoltare le parole ben note di Gesu` ai suoi discepoli: “Quando avrete fatto tutto quello che vi e` stato ordinato, dite: ‘Siamo servi inutili, abbiamo fatto quanto dovevamo fare’” (Luca 17, 10). E staro` ancora in ascolto delle nuove indicazioni di chi per me rappresenta il Signore. Ancora una volta, se posso, vi dico la mia stima per il lavoro nel campo della comunicazione, per la sua grande possibilita` di servizio per gli altri e quindi per la grande responsabilita` che comporta. Auguro a tutti di potervisi dedicare con impegno e con entusiasmo, e che il Signore ci accompagni sulle nostre strade. E naturalmente un augurio particolare a Greg Burke e a Paloma Garcìa Ovejero, che faranno certamente benissimo il compito a cui sono chiamati.
Federico Lombardi S.I.




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento