SETTIMANA SOCIALE A CAGLIARI

ARTICOLO 05-11-2017  LA SETTIMANA SOCIALE   
La settimana sociale è un incontro della chiesa cattolica che si svolge a cadenza pluriennale in alcune città italiane. Sono riunioni con lo scopo di guidare l’azione cattolica nel mondo del lavoro.
Tale incontro è organizzato in giornate in cui viene sollecitato lo studio e gli incontri di discussione con alcuni esponenti della chiesa e del mondo laico. Quest’anno la settimana si è svolta nei giorni dal 26 al 29 ottobre a Cagliari con il titolo “Lavoro libero, creativo partecipativo e solidale”. Interessante è stato l’intervento del mons. Santoro, arcivescovo di Taranto e Presidente del comitato scientifico ed organizzatore delle settimane sociali. E’ stato sottolineato più volte il concetto di dignità del lavoro come condizione per creare lavoro buono per promuovere e difenderlo. In un momento come questo in cui tante famiglie si sentono ferite e mortificate per la difficile situazione che vivono ogni giorno, queste parole rappresentano comunque un messaggio di speranza per sentirsi meno soli. Non si è parlato solo di lavoro in modo univoco, ma hanno potuto presentare esempi di imprenditoria che realizzano ed operano un “buon lavoro” , sempre vicini alla realtà delle persone. In questo senso, occorre non solo creare buon lavoro, ma ci si auspica che l’ambiente in cui viviamo sia favorevole al lavoratore stesso, occorre passare da un ‘idea di fabbrica e di sfruttamento del lavoro, ad un’economia produttrice.
Come è stato sottolineato da mons.Santoro, bisogna “utilizzare il lavoro”, calarsi nella realtà esistente ed essere più vicini alla persone, alla società, perché solo così s possono raggiungere risultati economici ed etici.
Approfondimenti ed argomenti di discussione nelle riunioni di equipe possono essere tratti dal sito www.settimanesociali.it


Giorgia e Mimmo
CRC Friuli, settore NordEstB

Visita anche

Settimane sociali



EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento