Mostra di Ádám Kisléghi Nagy presso l’Accademia d’Ungheria in Roma

Mostra “Lux in tenebris lucet – La
rinascita del chiaroscuro spirituale”
di Ádám Kisléghi Nagy presso l’Accademia
d’Ungheria in Roma.
Tecnica pittorica come espressione di un
percorso di fede



«La
luce splende nelle tenebre
»: con questa citazione del Prologo del Vangelo
di San Giovanni (Gv 1, 5) si apre questa mostra quale degno
preludio alla Settimana Santa ormai alle porte. Il sottotitolo – la
rinascita del chiaroscuro spirituale
 – è anche altamente
significativo, in quanto esprime in modo conciso uno dei tratti più rilevanti
della produzione artistica di Ádám Kisléghi, ovverosia, quella tecnica
pittorica che in lui diventa espressione visiva di un percorso personale di
fede.

La
tematica proposta dalla mostra, da una parte, accenna alla rinascita del
glorioso passato della tradizione artistica occidentale, caratterizzata da un
continuo evolversi alla ricerca di forme stilistiche in armonia con le movenze
culturali contemporanee. Dall’altra parte, il chiaroscuro diventa l’angolazione
specifica secondo la quale siamo invitati a contemplare le opere esposte.
Sembra, dunque, più che opportuno soffermarsi su questa tecnica pittorica, ben
visibile nella ricca varietà di soggetti iconografici che compongono la mostra.
La
tecnica del chiaroscuro, così come viene adoperata da Kisleghi, rivela, tra
l’altro, la sua vicinanza a Michelangelo Merisi da Caravaggio. Vicinanza che
non è mera imitazione di una maniera di dipingere, bensì una vera esplorazione
alla ricerca di emozioni visive e spirituali del più alto livello.


Per leggere il  il testo integrale della prolusione di Mons.
Daniel E. Estivill, docente di Iconografia e Iconologia della Pontificia Università
Gregoriana, pronunciata all’inaugurazione della mostra:






EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento