LA SESSIONE NAZIONALE PER I CONSIGLIERI SPIRITUALI

Si è appena conclusa la Sessione Nazionale per Consiglieri ed Accompagnatori Spirituali. 
Ogni tre anni la nostra Super Regione organizza questo incontro per offrire un momento di formazione e condivisione ai nostri amici sacerdoti, religiosi e religiose che vivono nelle nostre equipe.
Il tema proposto, le relazioni di don Saverio e di don Gigi Verdi ci hanno accompagnato in un percorso idealmente collocato nella Casa di Betania dove ciascuno ha potuto ripercorrere le tappe della propria vocazione.
Generare processi: nuovi sguardi per nuove comunicazioni. Quali doni nel cammino delle END”, sotto la luce della frase di Luca 10, 38 “Mentre erano in cammino, Gesù entrò in un villaggio e una donna, di nome Marta, lo ospitò in casa sua…”.
Con le parole di don Saverio abbiamo potuto rileggere la figura del sacerdote oggi nell’era di papa Francesco: si deve uscire dalla giustizia che è solo legalismo e mettere al centro la persona. E’ necessario togliere quei ripari che tengono lontani dagli uomini e accogliere con tenerezza e misericordia. Così ci si complica meravigliosamente la vita. E la vita nell’END è un modo per entrare in contatto con gli altri.
Don Luigi Verdi, della comunità di Romena, con stile immediato che parte dalla sua esperienza personale, ci ha portato a vedere quali sono le cose che nel mondo attuale non funzionano: la solitudine, il mutismo nel dolore, la perdita del senso di responsabilità, la perdita del senso di consapevolezza sul reale significato della vita, i ritmi che ci facciamo imporre dal mondo d’oggi, la separazione fra sogno e vita, la volontà debole. Poche sono le cose che contano: la dignità e la libertà per cui si è beati, ritti in piedi, anche se feriti, e non ci si ferma in ruoli definiti, ma ci si lascia cambiare da Dio; la forza della debolezza che porta a vivere in umiltà, allenandosi ogni giorno; lo stile del Vangelo che ci fa vivere in relazione con gli altri; la misericordia e il perdono e la tenerezza e la gioia, che si può provare anche quando si è percossi.
Oltre a queste due stimolanti relazioni, ci sono state le equipe di formazione in cui si sono confrontati sacerdoti, suore, coppie sposate; nei momenti liturgici si è offerta la vita concreta delle nostre equipe e si è sentita la presenza dello Spirito; una serata è stata animata dai canti di don Stefano Colombo e arricchita dalla testimonianza di due amici sacerdoti rumeni; e ci sono stati gli incontri personali in cui noi coppie sposate abbiamo conosciuto più da vicino la ricca umanità dei nostri consiglieri spirituali. In questi giorni siamo stati chiamati a comprendere l'importanza di costruire nuove relazioni attraverso nuovi sguardi capaci di rinnovare il nostro linguaggio e la nostra comunicazione per toccare le ferite e le vite degli altri senza paura, spandendo in eccesso il profumo che abbiamo, come Maria, testimoni dell'amore smisurato. Torniamo alle nostre quotidianità con la gioia e la consapevolezza di questo impegno.




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento