Congresso Eucaristico Nazionale




Si è
fatto silenzio, in quel momento, tra la folla che riempiva le
banchine. Quando la motovedetta 288 della Guardia Costiera è
arrivata a pochi metri dall’attracco nel Porto antico di Genova è
stato evidente per molti che quella nave, reduce dal salvataggio a
Lampedusa di migliaia di uomini, era l’ostensorio migliore per il
carico prezioso che portava: l’Ostia consacrata. Congresso
Eucaristico di Genova , quasi mille delegati dalle diocesi di tutta
Italia, settanta vescovi e il cardinal Bagnasco, presidente della Cei
e arcivescovo di Genova, ad accoglierli nei giorni di metà
settembre. Assente il papa, con il rammarico di non averlo a Genova,
anche se di fronte all’unica città italiana visitata nell’Anno
della Misericordia, la Assisi del grande incontro per la Pace, i
genovesi hanno risposto mettendo al centro ancor più quella Presenza
nel Pane consacrato, vivendola in momenti speciali come l’arrivo
dal mare del Santissimo davanti a migliaia di persone, inginocchiate,
moltissime, sugli stessi moli dove la domenica si passeggia mangiando
il gelato. Fede e Vita che si sono incontrate e abbracciate, nelle
vie di Genova, dove i crocieristi sbarcati per vacanza camminavano
accanto ai fedeli impegnati nelle catechesi nelle chiese, nelle
adorazioni notturne, nelle visite alle carceri e ai luoghi di
misericordia, e poi ancora nella messa finale dei trentamila sul
mare, persone anche sedute per terra là dove due giorni dopo barche
e yacht di lusso avrebbero dato il via al Salone nautico. E, ancora,
lavoratori di Ilva, Piaggio Aereo e altri, la crisi per il lavoro
che ti sta per scappare di mano e le spalle prestate al peso di
quell’urna preziosa che porta in processione l’Ostia arrivata dal
mare, con fiumi di gente dietro, come un fermo immagine su tempi
lontani: e invece siamo qui, a credere oggi anche con gesti antichi.
Con la novità amara del timore di attentati e le precauzioni che
sembrano non bastare mai, i cassonetti dell’immondizia via dalle
strade e centinaia agenti anche in borghese a controllare i gesti di
ognuno. E invece gesti eucaristici, di persone in preghiera, di gente
in ricerca, o di increduli pronti a stupirsi: tre giorni speciali,
con un barlume di pensiero per chi per l’Eucaristia rischia e
perde davvero la vita, e per chi la perde nel mare, ostensorio
vivente di fronte agli uomini, anche di coloro che non vogliono
vedere. “In ogni rapporto di comunione, soprattutto sponsale, -
diceva Bagnasco in quei giorni- viene il momento in cui, da sole, le
parole non bastano più. Si fa allora prepotente l’esigenza del
dono totale di sé, che quelle parole invera. L’Eucaristia è
proprio questo dono, dove la Parola si fa Carne e Sangue, Pane che
nutre di grazia la vita, principio e forza di un nuovo modo di stare
nel mondo”. 




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento