CARD BAGNASCO Amoris Laetitia Presentazione Genova

Bagnasco presenta  l’“Amoris laetitia” alla Diocesi di Genova.
Il 14 aprile, sei giorni dopo la presentazione ufficiale  dell’ Amoris laetitia, il Card. Angelo Bagnasco, Arcivecovo di Genova e Presidente della CEI,  la presenta e la consegna alla sua Diocesi.   Non si tratta di un caso isolato, perché sta avvenendo in tutte le Diocesi d’Italia e del mondo, ma è una presentazione davvero importante, sia per l’autorevolezza del presentatore, ma anche per la focalizzazione di alcuni aspetti,  soprattutto con riferimento al momento pastorale e indubbiamente  avendo ben presente la situazione italiana. Tra i molti passi di interesse, va segnalato in particolare quello  riguardante  la pastorale familiare, in  cui vengono colte le raccomandazioni  del Santo Padre  circa “la presenza di coppie di sposi con esperienza” (n. 223) che possano accompagnare con discrezione le coppie più giovani; come pure i gruppi per “riunirsi regolarmente, per promuovere la crescita della vita spirituale e la solidarietà nelle esigenze concrete della vita” (id.), nonché ritiri personali e di coppia, e “rituali quotidiani condivisi” (225). Raccomandazioni che qui sembrano riprese come un unicum, un programma da attuare, in modo completo, con discrezione (affiancando, non guidando) e con continuità.  Con metodo.




EQUIPES NOTRE DAME - SUPER REGIONE ITALIA utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze.
Continuando a navigare accetti l’utilizzo dei cookies, se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente.

Scopri l'informativa e come negare il consenso. Chiudi
Chiudi
x
Utilizzo dei COOKIES
Nessun dato personale degli utenti viene di proposito acquisito dal sito. Non viene fatto uso di cookies per la trasmissione di informazioni di carattere personale, né sono utilizzati cookies persistenti di alcun tipo, ovvero sistemi per il tracciamento degli utenti. L'uso di cookies di sessione (che non vengono memorizzati in modo persistente sul computer dell'utente e scompaiono, lato client, con la chiusura del browser di navigazione) è strettamente limitato alla trasmissione di identificativi di sessione (costituiti da numeri casuali generati dal server) necessari per consentire l'esplorazione sicura ed efficiente del sito, evitando il ricorso ad altre tecniche informatiche potenzialmente pregiudizievoli per la riservatezza della navigazione degli utenti, e non consente l'acquisizione di dati personali identificativi dell'utente.
L'utilizzo di cookies permanenti è strettamente limitato all'acquisizione di dati statistici relativi all'accesso al sito e/o per mantenere le preferenze dell’utente (lingua, layout, etc.). L'eventuale disabilitazione dei cookies sulla postazione utente non influenza l'interazione con il sito.
Per saperne di più accedi alla pagina dedicata

Individuazione delle modalità semplificate per l'informativa e l'acquisizione del consenso per l'uso dei cookie.
Provvedimento n.229 dell'8 maggio 2014 - pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 126 del 3 giugno 2014.

Consulta il testo del provvedimento